ALLA VOGLIA DI CREDERCI, AL CORAGGIO DI PROVARCI, ALLA FORZA DI RIUSCIRCI
ALLA VOGLIA DI CREDERCI, AL CORAGGIO DI PROVARCI, ALLA FORZA DI RIUSCIRCI

Dona il tuo 5X1000 a Di.Di.

CF. 92055310467

Un piccolo gesto per te, un grande aiuto per noi.

English version

Per domande o richieste compilate il

modulo online o scriveteci a diversamentedisabili@gmail.com

News

In questa sezione potrete trovare tutti gli appuntamenti dove sarà presente l'Associazione. Venite a trovarci, vi aspettiamo!

 

Di.Di. - Diffidate dalle imitazioni

Cari amici, abbiamo ricevuto segnalazioni che alcune persone / associazioni organizzano attività proprie rivolte a persone disabili, partecipano ad eventi e raccolte fondi utilizzando il nome di Di.Di. Diversamente Disabili, ma che in realtà con noi non hanno nulla a che fare.

Vi ricordiamo che tutte le attività, raccolte fondi o eventi ufficiali Di.Di. sono pubblicizzati qui sul nostro sito o sulla nostra pagina ufficiale facebook www.facebook.com/DiversamenteDisabili, è che l'unica email valida per contattarci e avere una qualsiasi informazione è diversamentedisabili@gmail.com o attraverso il modulo contatti online disponibile su questo sito.

I nostri partner sono solo quelli riportati sul sito, QUI

Per qualsiasi dubbio non esitate a contattarci!

Il tuo 5x1000 a Di.Di.

Cari amici,
siamo nel periodo delle dichiarazione dei redditi, vi ricordiamo che potete indicare Di.Di. Diversamente Disabili come beneficiario del vostro 5 x 1000.

Nello spazio dedicato al sostegno del volontariato, basterà inserire il nostro

Codice Fiscale 92055310467

Un piccolo gesto, un grande aiuto per noi per continuare a portare avanti tutte le nostre attività dedicate a chi ha una disabilità ma non vuole rinunciare a un sogno!

Grazie a tutti voi!

Sentire gli spettatori dire “ma quanto gas danno questi !?!!!

Piloti molto, molto diversamente disabili.
Al via al Tazio Nuvolari la Octo-Bridgestone Cup, il campionato italiano di motociclismo paralimpico

Finire la gara e sentire gli spettatori dire
“ma quanto gas danno questi!?!!”

Gara bagnata domenica 14 aprile per i piloti disabili al primo appuntamento di stagione della Octo Bridgestone Cup, sul circuito Tazio Nuvolari.

E si fa fatica a credere che quei 18 ragazzi, in griglia di partenza sotto la pioggia, siano amputati e paraplegici.
Ognuno con una storia incredibile che la tuta riesce a nascondere.

Come racconta Miscel Forgione, rimasto paralizzato dieci anni fa dopo un incidente in moto, ieri alla sua prima gara, e subito andato a podio (secondo delle 600): 
"Quando entro il pista, non sento alcun limite, vivo quei momenti in modo naturale, mi sento libero e dimentico la mia disabilità.
Sono a mio agio, è una bella sensazione, un sogno che si avvera”.

Oppure Maurizio Castelli, ormai veterano del trofeo (e campione 2018 nella categoria 600) che quest’anno decide di affrontare una nuova sfida: passare alle 1000.
No, non si tratta solo di una questione di cilidrata (200 cavalli da gestire senza un braccio!): il fatto è che l’R1 è proprio la moto su cui ha avuto l’incidente dove è rimasto disabile.
Ma ci sale lo stesso qui al Tazio, e sotto la pioggia, nonostante quel “sano Timore” che lui scrive con la T maiuscola.
"E, per la prima volta, sono stato io a vedere la bandiera a scacchi per primo. E’ stato TANTO!”.
E a noi bastano queste 3 parole per capire quante cose significano!

I risultati

(che tengono conto dei coefficienti di disabilità rispetto all’ordine di arrivo) vedono sul podio:
  • Nella categoria 600, primo e secondo due esordienti: Lorenzo Picasso e Miscel Forgione; terzo Maximilian Sontacchi (tutti e tre paraplegici).
  • Nella categoria 1000, Daniele Barbero (amputato gamba), Maurizio Castelli (amputato braccio), Umberto Troisi (sindrome compartimentale).
    Con Barbero wild card, i punti in classifica per il terzo posto vanno a Daniele Nicolino (amputato gamba).

Risultati completi

Per la gallery: http://www.paralympicriders.it/eventi/octo-bridgestone-cup-2019-tazio-nuvolari/

DD al Motodays 2019

Un nuovo incredibile anno.
INSIEME!


SABATO 9 MARZO ORE 14.15

PALCO DEL PAD. 3


ci sarà la conferenza di presentazione delle nostre attività 2019

E poi saremo presenti tutti e 4 i giorni di fiera per fornire informazioni su moto e 2 ruote, e quindi corsi di guida, patenti AS, le nostre gare nazionali e internazionali, gli appuntamenti di educazione stradale, gli adattamenti e molto altro ancora!

CI TROVATE AL Pad. 4, STAND C24

VI ASPETTIAMO!!!

NEWS 4 marzo 2019 - Rilascio certificazione medica e Licenze

Si comunica che è in fase di sottoscrizione un Protocollo di intesa tra il Comitato Italiano Paralimpico – CIP - e la Federazione Motociclistica Italiana – FMI.
Nel rispetto dei reciproci principi statutari - volti alla promozione ed alla diffusione della pratica sportiva da parte di persone disabili – CIP ed FMI hanno istituito un tavolo di lavoro per disciplinare gli aspetti tecnici della pratica del motociclismo per gli atleti disabili ed hanno convenuto sulla opportunità di riconoscere la partecipazione a soggetti portatori di disabilità in manifestazioni motociclistiche di velocità in pista esplicitamente individuate dalla FMI - nelle modalità definite dai Regolamenti Tecnici e Sportivi stabiliti dal Comitato Velocità FMI ed approvati dal Consiglio Federale.

Qui di seguito pubblichiamo la procedura per le visite mediche e la richiesta di licenza agonistica 2019

Procedure visite mediche e richiesta licenza agonistica
06-03-2019 - Procedura attuattuativa Pro[...]
Documento Adobe Acrobat [419.6 KB]

Aperto il tesseramento 2019 alla Onlus!

Tessera DD 2019

Con solo €20 ci darai un aiuto a sostenere tutte le nostre iniziative e avrai diritto a ottime scontistiche su termocoperte e abbigliamento riscaldato, stivali, caschi, componentistica, carene, sospensioni, monopattini elettrici e protesi.

Per informazioni e iscrizioni vai alla pagina dedicata!

 

Tessera FMI 2019

E da quest'anno siamo anche Motoclub!


A partire da lunedì 11 febbraio potrete prendere con noi la tessera della Federazione nel nuovo formato digitale (€ 35) che offre:

- coperture assicurative (traino del motoveicolo in caso di guasto ed incidente, spese in caso di perdita delle chiavi, spese di sosta, spese di rifacimento documenti, rimpatrio del motoveicolo, autovettura in sostituzione, invio pezzi di ricambio all’estero, anticipo di prima necessità all’estero, recupero del motoveicolo riparato, anticipo cauzione penale all’estero, rientro dell’assicurato o proseguimento del viaggio, trasporto in ambulanza in Italia, indennizzo in caso di infortunio, responsabilità civile terzi in caso di danni procurati);

- polizze per moto d'epoca;

- sconti fino all’80% su oltre 100 riviste del panorama editoriale italiano, tra cui: Arnoldo Mondadori Editore, Edizioni Condé Nast, Hearst Magazines Italia, RCS, Editoriale Domus, Edizioni L’Informatore Agrario,Periodici San Paolo, Panini;

- sconti su traghetti di Corsica Sardinia Ferries, Grandi Navi Veloci, Grimaldi Lines;

- noleggio auto con Europcar.

Vi ricordiamo che la tessera Member è obbligatoria per richiedere la licenza agonistica. Per tutte le informazioni: www.federmoto.it/tessera-member/

Per scaricare il modulo di iscrizione al nostro Motoclub DI QUADRO, vai alla pagina dedicata

 

TESSERA DD + TESSERA FMI €55

Al via i corsi di guida 2019!

Imparare in sicurezza a gestire la moto in tutte le situazioni, divertendosi nel contempo a girare in autodromo.
Nasce con questo obiettivo “LEARN & TRY”, il corso motociclistico dedicato a tutti gli amanti delle due ruote disabili, dai neofiti agli esperti, presso il circuito TAZIO NUVOLARI (Cervesina, Pavia).

PRIMA DATA 2019: GIOVEDI' 11 APRILE

Il corso prevede:
- Giornata intera (dalle 08.30 alle 17.30) in esclusiva per noi divisa tra paddock/pista;
- Massimo 5 allievi per istruttore;
- Possibilità di noleggiare abbligliamento tecnico completo e moto adattata per la propria disabilità;
- Tessera FMI;
- Istruttori con la stessa disabilità dell'allievo per spiegare al meglio le tecniche di guida con particolari esigenze fisiche.

NOVITA' 2019: Corso DD Junior!
Da quest'anno anche bambini e ragazzi possono provare il divertimento della moto! Per loro avremo a disposizione 2/3 pit-bike adattate (piccole moto da fuoristrada con gomme stradali), con un corso specifico loro dedicato. 

Hai già fatto il corso? Divertiti a girare con noi!
Se hai la tua moto potrai girare in pista insieme a noi: 3 ore e mezza di prove libere riservate a chi ha già esperienza di pista.

Cosa aspetti? Vieni in moto con noi!
Per info e prenotazioni (sia corso che solo prove libere): corsi@diversamentedisabili.it

Il motociclismo paralimpico per la prima volta agli AWARDS INTERNAZIONALI FIM

Per concludere questo 2018 fatto di impegno e successi, in rappresentanza di tutti i piloti del motociclismo paralimpico, Emiliano Malagoli (Presidente Onlus Di.Di. Diversamente Disabili) e Stephane Paulus (Presidente HFR - Handi Free Riders) hanno presenziato alla cerimonia dei FIM Awards che ha visto la premiazione dei campioni del mondo 2018.

 Un'altra tappa importante per lo sport paralimpico che dimostra quanto si può arrivare lontano, partendo da un sogno.

 

Eroi tra le grandi personalità del

motociclismo italiano ed internazionale

 
Non sono mancati gli incontri con il nuovo Presidente FMI Giovanni Copioli, il Presidente FIM uscente Vito Ippolito, oltre che con i grandi nomi del motociclismo: Marc MarquezFrancesco BagnaiaKiara Fontanesi, Ana Carrasco...

Una grande emozione per chi crede che lo sport sia, per tutti, il modo migliore per esprimere la gioia di vivere. Un red carpet meritato e, sicuramente, indimenticabile.
 
Per questo traguardo sono stati fondamentali tutti i piloti che hanno deciso di rimettersi in moto, tutti gli sponsor che sostengono i progetti e le iniziative delle associazioni Di.Di. Diversamente Disabili e HFR - Handi Free Riders, tutti i volontari che contribuiscono alla riuscita di ogni obiettivo e tutto il pubblico che segue il progetto con interesse e affetto. 

Grazie a voi continueremo a lavorare con istituzioni e organizzazioni nazionali ed internazionali per far crescere questo magnifico sport: il motociclismo paralimpico! 

Leggi il blog!

Premiati i campioni del motociclismo paralimpico!

Si è tenuta sabato 24 novembre presso "Moto dei Miti"
(il bellissimo museo che ospita la collezione privata di moto di Genesio Bevilacqua), la Cerimonia di premiazione della

OCTO BRIDGESTONE CUP
la competizione italiana di motociclismo paralimpico che,
alla sua 5^ edizione, vede correre in pista PILOTI DISABILI (paraplegici, plessolesi e amputati).

 

Ospiti speciali: Alessandro Delbianco pilota SBK, Stefania Pucciarelli SENATRICE e Presidente Commissione per i diritti Umani, Genesio Bevilacqua ALTHEA RACING, Giovanni Di PilloClaudio Comigni BRIDGESTONE, Paolo Riccobono ACI ROMA, Massimo Cruciata CRUCIATA, Alberto Novarin PAKELO, Giuseppe Andreani ANDREANI GROUP, Vinicio Bogani ex pilota SBK, David Mondrone PSCA, Diego Coco Intrasecur Group, Gianluca Liotta PREMIER.

I piloti premiati:
 
Octo Bridgestone Cup classe 600 
1° classificato MAURIZIO CASTELLI 
2° classificato CRISTIAN FASSI
3° classificato ELVIS JORGO

Octo Bridgestone Cup classe 1000
1° classificato UMBERTO TROISI
2° classificato MASSIMO BACCI 
3° classificato LUCA LUNGHI 

Premio speciale Alan Kempster a Omar Bortolacelli.

Ma tutti sono stati i vincitori di questa competizione! 21 ragazzi che hanno davvero compiuto imprese incredibili.


A cominciare da quella di rimettersi in moto, metaforicamente e letteralmente, dopo un dramma come perdere l'uso dei propri arti. E non fermarsi neppure qui. RIsalire in moto e correre. Mettersi di nuovo in gioco, in una competizione sportiva, spostare i propri limiti, sfidare la paura, il pericolo di farsi male, e soprattutto di vincere la tentazione di darla vinta al fato e restare vittime, immobili. Reagire a tutto questo per mostrare a se stessi e al mondo che la vita è 10% quello che ti succede e 90% come reagisci. 

FOTO e VIDEO alla pagina dedicata sul nostro nuovo sito QUI

Il nostro nuovo sito:

www.paralympicriders.it

Orgogliosi di presentarvi il nostro nuovo sito dedicato interamente al motociclismo paralimpico e ai suoi protagonisti. La tecnologia di protesi e adattamenti, lo sport, i nostri partner e testimonial, le patenti A Speciali, il blog,....insomma, moto e disabilità a 360°!

Non vi preoccupate....il nostro sito (questo!) rimarrà per fornire tutti gli approfondimenti e le date dei nostri eventi ;)

Fateci sapere cosa ne pensate! www.paralympicriders.it

Col campione del mondo SBK Jonathan Rea, i piloti paralimpici chiudono l'International Bridgestone Handy Race

L'ultima gara dell'anno ha proclamato i vincitori del motociclismo paralimpico

Vince la gara il tedesco Peter Rohr (con giro veloce 1.49.9), davanti all'austriaco Matthias Lanzinger e al francese Stephan Paulus per la classe 1000.
Nella 600, gradino più alto del podio per l'italiano Maurizio Castelli,  seguito dallo spagnolo Alejandro de la Cruz e dall'inglese Talan Skeels-Piggins.

 

CLASSIFICA FINALE
INTERNATIONAL BRIDGESTONE HANDY RACE 2018

1000 cc.

Peter Rohr

Emiliano Malagoli
Daniele Barbero

 

600 cc.

Alejandro de la Cruz

Talan Skeels-Piggins
Maurizio Castelli

 

Premio Speciale "Alan Kempster"

Alex innocenti

(per la sua tenacia: centrato due volte in pista in questo 2018 ma, nonostante questo,
in gara anche qui a Magny Cours)

 

I premi: Gomme Bridgestone, caschi Premier e olio Ipone rispettivamente ai primi, secondi e terzi delle classi 600 e 1000.

Per foto e altre notizie dell'evento: Paralympic Riders

Si conclude così una stagione incredibile, che ha visto oltre 50 piloti disabili sfidarsi su 3 piste magiche del motociclismo mondiale, Le Mans, Mugello, Magny Cours, accanto ai campioni della MOTOGP e SUPERBIKE, grazie alla collaborazione di FIM e Dorna.
 
Un grande esempio di come lo sport insegni a superare anche i limiti più grandi e che speriamo sia di ispirazione per molti, molti altri disabili in Italia e nel mondo nei prossimi anni.
Abbiamo bisogno del sostegno di tutti per rimettere in moto tanti altri disabili!

Arrividerci alla prossima stagione, speriamo sempre più numerosi.
Never give up!

Col campione del mondo SBK Jonathan Rea, i piloti paralimpici chiudono l'IBHR 2018!

Johnny, avresti mai pensato che persone senza un braccio, una gamba o anche paraplegici potessero, non solo tornare in moto, ma anche competere in una gara?
"E' incredibile! E di grande ispirazione per me. Sono sicuro che col vostro esempio aiutate tutti coloro che hanno una difficoltà simile alla vostra". Johnny Rea

Vedi l'intervista integrale che abbiamo realizzato a Magny Cours!

INTERNATIONAL BRIDGESTONE HANDY RACE 

3^ gara: Magny Cours con la SBK

NEVER STOP RACING.
Hanno vinto sfide impossibili, ma non è ancora finita.

Ultima gara dell'anno per i piloti della International Bridgestone Handy Race a Magny Cours, il prossimo 28-29 settembre, con la SBK.
Il terzo e ultimo appuntamento internazionale dell’anno dedicato al motociclismo paralimpico proclamerà i vincitori 2018 della classe 600 e 1000.

Tra i tanti piloti disabili (amputati, paraplegici, plessolesi) provenienti da Austria, Belgio, Bulgaria, Cechia, Belgio, Francia, Finlandia, Inghilterra, Italia, Spagna, anche Felipe Christancho dalla Colombia, che riuscirà a partecipare e sostenere le spese della trasferta grazie a un crowdfunding in rete e alla straordinaria generosità di club e amici di Diversamente Disabili.

Sfide
Tutta aperta la lotta per il titolo della classe 1000 tra gli italiani Barbero, Malagoli e l'austriaco Rohr.
Nella 600, sebbene matematicamente siano molti in competizione per la vittoria finale, il distacco vede superfavorito lo spagnolo Cruz, tallonato dall'inglese Skill-Piggins. 

Seguiteci su FB!

MAGNY COURS
28-29 Settembre 2018

 

Noi ci stiamo preparando.
E ce la metteremo tutta, come sempre. 
Potete scommetterci.
Never give up!

Video comparativo normo/disabile!

Vuoi sapere come diavolo fa un disabile a guidare forte una moto? Le differenze di guida tra un pilota normo e uno pilota a cui manca un braccio, o una gamba...o entrambe l'uso delle gambe...e magari anche gli addominali!?

Guarda questo bellissimo video!!!

Il racconto di Naska del nostro super weekend del Mugello!

Niente può fermare la passione per la moto...ve lo dimostriamo qui!

Spettacolo mondiale unico al Mugello!

Disabili a 300 all’ora arrivati da tutta Europa per la seconda gara della International Bridgestone Handy Race!

Nel weekend 25-26 Agosto, al Mugello hanno corso, con le loro moto adattate in base alle disabilità, i piloti della International Bridgestone Handy Race per il secondo appuntamento internazionale dell’anno dedicato al motociclismo paralimpico.

Dopo aver fatto emozionare a Le Mans anche i campioni della MotoGP come Valentino Rossi (se vi siete persi i video, andateli a vedere qui: La gara più incredibile di sempre - Il giorno più bello della vita), i nostri eroici piloti sono tornati a regalarci uno spettacolo unico al mondo: disabili a 300 all’ora!

E mentre domenica annullavano le gare di MotoGP a Silverstone,

al Mugello succedeva questo

Max Temporali, su Sport Mediaset, ci racconta la gara dell’International Bridgestone Handy Race al Mugello, un pezzo tutto da leggere, dove parla di una domenica a due facce.
A Maurizio Castelli si è sfilata la protesi del braccio in gara, ma mica si è ritirato; ha guidato con l’altro, girando in 2’07” e salendo le Arrabbiate con una mano sola ancorata al manubrio prima di andare a vincere la sua categoria”.

Una sfida che si è giocata non solo in pista e tra avversari, ma soprattutto nei confronti di un limite, la disabilità, che costringe questi ragazzi a superarsi e a non essere solo piloti, ma veri eroi…

LA GARA

E’ stato Peter Rohr ad aggiudicarsi la International Bridgestone Handy Race nella categoria 1000cc, che con la sua Yamaha ha anche fatto segnare il miglior giro in gara (2.02.163).

Dietro di lui, nella stessa categoria, si sono piazzati il pilota Daniele Barbero (amputato transfemorale) su Suzuki, vincitore della prima tappa a Le Mans e il lucchese Emiliano Malagoli (amputato gamba) su Bmw, fondatore e presidente della Onlus Di.Di.Diversamente Disabili.

 

Nella classe 600 si è invece imposto il viterbese Maurizio Castelli (amputato braccio) su Yamaha, seguito dal compagno di marca, Elvis Jorgo (plessoleso), che ha fatto anche registrare il miglior tempo in gara di categoria (2.07.507), e lo spagnolo Alejandro De La Cruz (amputato piede) su Kawasaki.

RECORD!

Record paralimpico del Mugello per il pilota austriaco plessoleso Peter Rohr che ha segnato il miglior giro in gara col tempo di 2.02.163 nella categoria 1000cc.

Anche la categoria 600cc ha un nuovo record su questa pista! E’ quello di Maurizio Castelli, amputato braccio, che in qualifica ha girato in 2.06.714.

Prossimo appuntamento per il motociclismo paralimpico internazionale:

30 settembre in Francia sul circuito di Magny Cours con la SBK!

Spettacolo mondiale al Mugello il 25/26 agosto!

Dopo aver fatto emozionare a Le Mans anche i campioni della MotoGP come Valentino Rossi, i nostri eroici piloti tornano a regalarci uno spettacolo unico al mondo: disabili a 300 all’ora!
Temerari’ li ha chiamati Sky.
E’ una cosa veramente romantica’ ha detto di loro Valentino Rossi

In pista al Mugello, oltre 30 ragazzi disabili (amputati, paraplegici, plessolesi) provenienti da Austria, rep. Ceca, Belgio, Inghilterra, Spagna, Bulgaria e soprattutto Francia e Italia.

Italia-Francia: la sfida nella sfida
Unica gara di casa per lo squadrone italiano, sarà l’occasione di dare il meglio rispetto a quello francese visto che, dopo Le Mans, si tornerà a correre in Francia a settembre, nella finale di Magny Cours durante la SBK.

Record da battere
I record paralimpici del Mugello sono finora tutti italiani (2.02.4 per Daniele Barbero, amputato gamba, categoria 1000; 2.07.6 per Maurizio Castelli, amputato braccio, categoria 600).

Ma nessun azzurro quest’anno è ancora andato a podio nella 600 e nessun francese nella 1000.

Se sei curioso di seguire una sfida che si gioca non solo in pista e tra avversari, ma soprattutto nei confronti di un limite, la disabilità, che costringe questi ragazzi a superarsi e a non essere solo piloti, ma veri eroi…

ti aspettiamo al MUGELLO
il 25 e 26 Agosto 2018!

Gli orari del weekend

Sabato 25 agosto:
– ore 13.13/13.33 primo turno di qualifiche
– ore 18.26/18.46 secondo turno di qualifiche

Domenica 26 agosto:
– ore 14.45 GARA

OCTO Bridgestone Cup, 2°Round

TAZIO NUVOLARI (16/17 giugno)

Al Tazio Nuvolari, doppio appuntamento!
Prima "LEARN & TRY", il corso di guida per disabili. Poi il 2° round dell'OCTO BRIDGESTONE CUP, il Campionato Italiano di Motociclismo Paralimpico riservato ai piloti con disabilità.

17 piloti iscritti, tra cui un pilota bulgaro, Sergey Sergeev (nel suo paese non ci sono gare dedicate). Siamo poi orgogliosi di aver avuto per la prima volta in pista Simone Manigrasso, medaglia d’argento nei 400 metri e nella staffetta 4×100 ai campionati mondiali paralimpici di atletica di Londra 2017: grande appassionato di moto, è arrivato sesto in sella a una Suzuki nella classe 600.

Podio 600
Maurizio Castelli
Eustachio Carlucci
Cristian Fassi

Podio 1000
Daniele Nicolino
Umberto Troisi
Luca Lunghi

Risultati completi e foto QUI

International Bridgestone Handy Race a LeMans con la MotoGP

"E’ una cosa veramente romantica" ha detto Valentino Rossi.

'Temerari’ per lo Sky Racing Team VR46

'Un traguardo importante per lo sport e il motociclismo paralimpico questo weekend a LeMans, dove 27 piloti disabili hanno partecipato alla prima gara dell’International Bridgestone Handy Race.

Accanto ai campioni di questo sport, Valentino Rossi, Marc Marquez, Andrea Dovizioso, Dani Pedrosa, Andrea Iannone, infatti, sabato 19 maggio la gara dei piloti disabili ha aperto il weekend della MotoGP.
 
‘Temerari’ li ha chiamati Sky.
‘E’ una cosa veramente romantica’ ha detto di loro Valentino Rossi questo week end quando li ha conosciuti. E prima ancora Paolo Simoncelli aveva detto: sono dei matti veriMattia Pasini: “Sono qui a ricordarci che tutto è possibile”. Niccolo Canepa: “Li ho visti fare cose che non mi sarei mai immaginato”. Dario Marchetti: Veramente hanno... le palle”. 

La gara
Ma non corrono solo per dimostrare a loro stessi e al mondo che tutto è possibile.
Corrono proprio per correre i 27 piloti disabili, amputati e paraplegici, che si sono sfidati ieri sul circuito di LeMans nel weekend del Motomondiale:
- girando in 1.47.9 (best lap di Emiliano Malagoli) con una moto Stock 1000, la Bmw S RR del team Althea (nel circuito dove Lorenzo ha girato in 1.31 con l’M1, e McLaren e Ferrari girano in 1.44);
- sfrecciando a oltre 250 km/h, con sorpassi e bagarre per la lotta delle prime posizioni (tra il francese Stephan Paulus, l’austriaco Peter Rohr e l’italiano Emiliano Malagoli con un sorpasso di quest’ultimo all’ultimo giro per agguantare la seconda posizione, dietro a Daniele Barbero, in testa per tutta la gara;
- cadendo ma, come per Stephan Paulus (fondatore della Handi Free Riders, che insieme a Emiliano Malagoli di Divesamente Disabili ha organizzato questa International Bridgestone Handy Race). paraplegico, rimesso in sella dai commissari di gara e così tornato ai box sulle “sue ruote”.

Il podio
600cc:
1 Alejandro de la Cruz (SPA)
2 Talan Skeels-Piggins (GBR)
3 Benoit Thibal (FRA)

1000cc
1 Daniele Barbero (ITA)
2 Emiliano Malagoli (ITA)
3 Peter Rohr (AUT)

Le foto di questo straordinario evento: http://www.motoparalympicgames.net/news/international-bridgestone-handy-race/

Energia incontenibile e meravigliosa diversità per la prima dell'OCTO Bridgestone Cup!

 

A Vallelunga il 13 maggio è stata un'esplosione di gioia, colori e rombi di motore per la Octo Bridgestone Cup!

 

E' stata un’esplosione di gioia, colori e rombi di motore la prima gara del Campionato italiano motociclistico dedicato ai piloti disabili organizzata a Vallelunga dalla ONLUS Diversamente Disabili, nel week end di gare del Gentlemen's Motorclub.

L'autodromo sotto il sole era pieno di gente ma i Paddock 6 e 7 erano diversi da tutti gli altri perché contenevano un'energia incontenibile ed una meravigliosa diversità.
La diversità era tutta lì, nel valore aggiunto della vita, in qualcosa di meglio.

Abbracci, complicità, solidarietà, bambini dell'AGOP, sorrisi, fotografie, protesi, pose, fatica, caldo, musica nelle orecchie, sponsor, figli, reporter, fan, mani, piedi, gambe, caschi, tute, pelle, ferro, gomma, adrenalina, ansia, cortei, famiglia, amici, pista, festa.

I Di.Di. Diversamente Disabili hanno mescolato tutti questi elementi per rendere emozionante l'appuntamento di Vallelunga. La sensazione, all'interno dei box, era quella di roteare in un grande sistema fatto di parti speciali messe insieme per formare un meccanismo perfetto.

E poi la gara, seguitissima dal pubblico, ha tenuto tutti con il fiato sospeso e con i punti interrogativi ("ma come fanno ad essere così bravi?"). Sarà che la passione è la vera spinta e questi ragazzi si fanno guidare e guidano forte!
Il podio, infine, accoglie la sintesi di tutte le emozioni.
Vediamo chi ci è salito!

Podio classe 600:
1° Maurizio Castelli
2° Elvis Jorgo
3° Cristian Fassi

 
Podio classe 1000:
1° Emiliano Malagoli
2° Umberto Troisi
3° Enrico Mariani


I video e le foto della gara 


Ve lo siete persi? Tranquilli, potrete vederli sfrecciare in pista il 16 e 17 giugno sul circuito Tazio Nuvolari di Pavia.

IL MOTOCICLISMO PARALIMPICO SCENDE IN PISTA!

Inizia a maggio la straordinaria stagione del motociclismo paralimpico 2018.

Due gli appuntamenti da non perdere:

La prima gara del Campionato Italiano Motociclismo riservato ai piloti con disabilità, la Octo Bridgestone Cup, il 12-13 maggio a Vallelunga
La prima gara dell'International Bridgestone Handy Race (sotto l’egida della Federazione Internazionale Motociclistica), quest’anno su 3 tappe prestigiose, all’interno della MOTOGP e della SUPERBIKE, a partire dalla gara di Le Mans (Francia) il prossimo 20 maggio

Piloti iscritti, disabilità, orari, dirette tv, i record della pista, e ancora le foto, le storie dei protagonisti e tutti gli aggiornamenti per raccontare questo momento speciale dello sport paralimpico su www.motopg.net/blog
 
Per approfondire le attività della Onlus Di.Di. Diversamente Disabili, l’educazione stradale, i corsi di guida per disabili, le patenti speciali, i test per lo sviluppo di protesi, i testimonial, i numeri, il percorso, i volti e la storia di questi eroi che il destino ha messo alla prova ed hanno saputo rimettersi in moto: www.motopg.net

 

IL TUO 5x1000 A DD

Cari amici,
siamo nel periodo delle dichiarazione dei redditi, vi ricordiamo che potete indicare Di.Di. Diversamente Disabili come beneficiario del vostro 5 x 1000.

Nello spazio dedicato al sostegno del volontariato, basterà inserire il nostro

Codice Fiscale 92055310467

Un piccolo gesto, un grande aiuto per noi per continuare a portare avanti tutte le nostre attività dedicate a chi ha una disabilità ma non vuole rinunciare a un sogno!

Ci date una mano? Grazie mille!!

5x1000 a Di.Di.
Scarica la locandina e portala con te quando andrai a fare la dichiarazione dei redditi, avrai il nostro codice fiscale a portata di mano!
DD_5x1000_verticale.jpg
Immagine JPG [2.0 MB]

2° DATA PER I NOSTRI CORSI DI GUIDA SICURA...IL 14 GIUGNO AL TAZIO NUVOLARI!

A grandissima richiesta...ecco la seconda data dei nostri corsi di guida sicura dedicati a chi ha una disabilità!
Giornata in esclusiva, corso o prove libere, moto adattate, abbigliamento tecnico...tutto questo giovedì 14 giugno al Circuito Tazio Nuvolari!!


Per info e prenotazioni: corsi@diversamentedisabili.it

DOPO LA MOTOGP ARRIVA LA SUPERBIKE PER I PILOTI PARALIMPICI !!!

Presentata a Motodays la ricca stagione 2018 della Di.Di. Diversamente Disabili: tra le novità racing, l’OCTO Bidgestone Cup e l’International Bridgestone Handy Race che quest’anno si correrà non solo insieme alla MotoGP ma anche alla SBK, con Italia 2 che trasmetterà la gara di Magny Cours. Spazio anche alla sicurezza con i nuovi corsi di guida “Learn&Try”, un viaggio in Europa che toccherà 22 nazioni in 3 mesi e mezzo, e il nuovo sito MotoPG.net.

***

Continuano a stupire le attività dei ragazzi “bionici” della Onlus Di.Di.Diversamente Disabili capitanati dal vulcanico Emiliano Malagoli, fondatore di tutto il movimento, che al Motodays di Roma hanno annunciato grandi novità per la stagione 2018 attraverso la voce inconfondibile  del giornalista sportivo Giovanni Di Pillo. Ad aprire l’appuntamento, i saluti dell’Ing. Pietro Piccinetti, amministratore unico di Fiera Roma che ha voluto complimentarsi personalmente con tutti i ragazzi presenti.

Si parte dal campionato italiano riservato a piloti con disabilità, che quest’anno si chiamerà OCTO Bridgestone Cup grazie alla partnership della Di.Di. con l’azienda OCTO Telematics, il primo provider globale nella fornitura di servizi telematici per il settore delle assicurazioni auto, già noto nell’ambiente del motociclismo per aver sponsorizzato negli anni passati il Team Ducati Pramac della MotoGP. A dare l’annuncio, lo stesso AD di Octo Telematics, Fabio Sbianchi, che si è dichiarato entusiasta di poter supportare una realtà come quella dei Di.Di. con la quale condividere la passione per lo sport, l’integrazione e la tecnologia applicate al mondo delle 2 ruote. Sul palco, anche Jimmy Ghione che ha voluto complimentarsi personalmente con tutti gli atleti presenti.

Oltre all’impegno nazionale, i piloti paralimpici del Team Di.Di. saranno impegnati nella 2° edizione dell’International Bridgestone Handy Race”, la coppa europea loro dedicata, che quest’anno vedrà il coinvolgimento di 11 nazioni e si svolgerà su tre, importantissime tappe: a Le Mans il 19/20 maggio, insieme alla MotoGP; al Mugello il 25/26 agosto per la Coppa FMI, e infine, la novità di quest’anno, il 29/30 settembre a Magny Cours insieme alla Superbike, il campionato del mondo dedicato alle moto di serie. Per quest’ultima tappa, un’altra importante novità: sposando appieno gli obiettivi di passione, sport e integrazione che questo progetto sta promuovendo a livello internazionale, l’intero studio di Mediaset ha dato la sua totale disponibilità a trasmettere la gara su Italia 2 con la telecronaca di Giulio Rangheri e Max Temporali. Grande soddisfazione per questo nuovo traguardo da parte di Claudio Comigni, Manager, Motorycle Products Sales Bridgestone Europe, South Region “I Di.Di. anno dopo anno continuano a stupirci. È innegabile che la loro energia stia contagiando il mondo delle due ruote, siamo orgogliosi di essere al loro fianco sin dagli esordi”.

Per le altre 2 tappe, grazie anche al supporto di Fiat Autonomy e Pakelo, sarà possibile seguire questa incredibile esperienza attraverso i social di Alberto Fontana “Naska”, grandissimo appassionato di gare e commentatore sportivo, che seguirà in modo inedito i ragazzi per documentarne le emozioni, le paure, la preparazione e l’intera organizzazione dei weekend di gara. Queste le parole di Alberto Novarin, Corporate Sales Executive di PakeloAll’interno dell’azienda promuoviamo il brand Pakelo Heroes, e i Di.Di. rappresentano la massima espressione della nostra filosofia”.

Tra gli ospiti, anche Genesio Bevilacqua, Manager dell’Althea BMW Racing TeamOltre al mio impegno in SBK, continuerò a supportare Emiliano Malagoli per questa stagione: il motociclismo paralimpico sta crescendo anche sotto il profilo sportivo, i piloti stanno dimostrando di essere competitivi in pista, e questo è un bel risultato”.

Spazio anche alla formazione con “Learn&Try”, i corsi di guida promossi dalla Onlus, supportati da BMW e dalla MICAP Onlus. La loro particolarità è che sono dedicati a 360° a chi ha una invalidità fisica: disabili gli allievi, e disabili anche buona parte degli istruttori, e le moto sono adattate, con i comandi spostati in base alle diverse esigenze fisiche. Il primo appuntamento è fissato per venerdì 30 marzo al Circuito Tazio Nuvolari di Pavia.

La Onlus promette poi di intensificare gli incontri di prevenzione dedicati agli studenti delle scuole e i corsi per l’ottenimento della Patente A Speciale: Paolo Riccobono, responsabile delle attività di educazione stradale di ACI Roma con la quale l’associazione collabora da tempo, si è dichiarato molto soddisfatto dei traguardi raggiunti intenti a favorire il reintegro nella società di una persona disabile attraverso la mobilità su due ruote.

Altra novità di quest’anno, sarà il turismo: Di.Di. supporterà uno dei suoi piloti che ha deciso di lasciare i cordoli per dedicarsi al turismo. Luca Guerzoni, amputato al braccio destro, il 7 aprile partirà per affrontare un Tour che attraverserà 22 nazioni in 3 mesi e mezzo, per un totale di 25.000km, tra le strade più belle d’Europa. La partenza è prevista da Bologna, sarà possibile seguire il viaggio attraverso la pagina FB dedicata “407 GET grand european tour

Infine è stato lanciato il nuovo sito dell’associazione, MotoPG.net (Moto Paralympic Games), sviluppato da MediaTools.net, che avrà il compito di supportare le competizioni sportive dedicate al motociclismo paralimpico, con un occhio attento alle tecnologie e allo sviluppo di protesi e ausili di guida che possano migliorare la vita quotidiana per chi ha una disabilità.

Neanche il tempo di tornare a casa, e i Di.Di. ripartiranno questo weekend alla volta del circuito francese di Le Mans, per i primi test ufficiali (il 19 e 20 marzo) in vista della gara del 20 maggio all’interno della MotoGP. Sarà possibile seguirli in questa nuova avventura attraverso la loro pagina FB https://www.facebook.com/DiversamenteDisabili/

UN VERO SUPEREROE: STEPHANE PAULUS

Prendetevi 5 minuti di tempo.

Alberto Naska sta facendo dei video bellissimi sui Di.Di., e questo non è da meno. Stephane Paulus è il protagonista di questa intervista, pilota e stuntman...paraplegico!

Un grande. Punto e basta. Grazie Alberto!!!

INCREDIBILE. MA COME FANNO?

Il bellissimo video di Alberto Naska - Racebooking.net realizzato al Mugello in occasione della Dream Cup: entrate con noi ai nostri box per scoprire tutti gli adattamenti delle nostre moto!

40 PILOTI PER LA DREAM CUP DEL MUGELLO: GODETEVI LO SPETTACOLO!!!

DOPPIETTA ITALIANA NELLA “INTERNATIONAL BRIDGESTONE HANDY RACE” A LE MANS. UN GRANDE SUCCESSO PER TUTTI!

La FOTOGALLERY completa di questo evento memorabile è disponibile QUI!

Si chiude nel migliore dei modi la prima edizione della International Bridgestone Handy Race, la gara internazionale riservata a piloti con disabilità al suo esordio nel palcoscenico mondiale della MotoGP durante il Gran Premio di Francia appena concluso.
Dopo la pioggia incessante che ha caratterizzato le prove libere e le qualifiche del venerdì, al sabato un pallido sole ha accompagnato questi piloti speciali in griglia di partenza, accolti dal calore e dagli applausi di tutto il pubblico presente sulle tribune colme, e dagli “addetti ai lavori” che non si sono voluti perdere questa emozionante competizione.
Partenza lanciata per loro, con 2 giri di warm up lap e 8 giri di gara: grazie alle telecamere presenti su tutto il tracciato di Le Mans, il pubblico ha potuto seguire tutte le fasi concitate grazie ai maxi schermi e ai monitor in pit line.
Nella classe 1000cc., il pole man Daniele Barbero è riuscito già dal 2° giro a mettere una distanza di sicurezza tra lui e il diretto avversario, il fortissimo Stephane Paulus, presidente dell’associazione Handy Free Riders e co-organizzatore di questo evento insieme alla Onlus Di.Di..
Alle loro spalle, nella categoria 600cc., Maurizio Castelli, è stato saldamente in testa per tutta la gara, seguito dal terzetto Reynolds (600cc.), Biard e Malagoli (entrambi nella categoria 1000cc.), in bagarre sin dalla prima curva e con continui sorpassi fino al 6° giro, quando Reynolds è riuscito ad allungare su Malagoli e Biard.
A tagliare il traguardo per primo l’italiano Barbero, seguito dal francese Paulus e dall’altro italiano Malagoli, presidente della Onlus Di.Di. Nella classe 600cc. la vittoria va a Maurizio Castelli, seguito dall’inglese Michael Reynolds e dallo spagnolo Alex Cruz.
Salire sul podio davanti migliaia di spettatori insieme a Stephane con cui abbiamo organizzato questo evento, e poi sentire per ben 2 volte l’inno italiano, è stata un’emozione indimenticabile!” – commenta Malagoli – “Siamo partiti da Binetto nel marzo 2013 con 7 piloti, e oggi eravamo a Le Mans nella MotoGP con 30 piloti provenienti da tutto il mondo. Io e Chiara Valentini abbiamo sempre creduto in questo progetto sportivo: quando siamo in moto, nessuno di noi si sente disabile, e oggi lo abbiamo dimostrato, dal primo all’ultimo, perché qui tutti hanno vinto, non solo chi è salito sul podio. Il successo di questa manifestazione va condiviso con Claude Michy, organizzatore del GP di Francia, e con il nostro Lucio Cecchinello, presidente onorario della Onlus ma soprattutto persona fantastica. E un ringraziamento ai nostri partner che ci hanno permesso di arrivare qui: primi tra tutti Bridgestone, che ci ha supportato sin dall’inizio, ma anche ACI Roma, Leasys, BMW, Intrasecur Group, Vanessa Paddock, Premier, TCX e Handytech”.
Si chiude, anzi si apre da qui, una pagina di storia del motociclismo paralimpico.
Il prossimo appuntamento per i ragazzi della Di.Di. sarà il 10 e 11 giugno a Vallelunga, per la prima gara del Di.Di.Bridgestone Cup., il campionato italiano riservato a questi piloti speciali, organizzato dall’Associazione.

IL TUO 5X1000 A Di.Di.

UN PICCOLO GESTO, UN GRANDE AIUTO!

Cari amici,
siamo nel periodo delle dichiarazione dei redditi, vi ricordiamo che potete indicare Di.Di. Diversamente Disabili come beneficiario del vostro 5 x 1000.

Nello spazio dedicato al sostegno del volontariato, basterà inserire il nostro

Codice Fiscale 92055310467

Un piccolo gesto, un grande aiuto per continuare a portare avanti tutte le nostre attività dedicate a chi ha una disabilità ma non vuole rinunciare a un sogno!

Ci date una mano anche voi?? Grazie mille!!

GRAN PREMIO DI FRANCIA: I DIVERSAMENTE DISABILI A PARIGI INSIEME AI PILOTI DELLA MOTOGP

Scenario internazionale per la Onlus Di.Di. Diversamente Disabili: si è svolta ieri mattina, mercoledì 29 marzo, a Parigi, la presentazione stampa del Gran Premio di Francia della MotoGP in programma per il prossimo 19, 20 e 21 maggio sul circuito di Le Mans.

Insieme ai piloti francesi della MotoGP Joann Zarco, Loris Baz, Fabio Quartararo, Jules Danilo e al pilota tedesco Jonas Folger, c’erano anche loro: Emiliano Malagoli della Di.Di. Diversamente Disabili Onlus, e Stephane Paulus e Kevin Simonato, della Handy Free Riders (l’omonima Di.Di. francese), le associazioni organizzatrici dell’“International Bridgestone Handy Race”, la competizione dedicata a piloti disabili che sarà ospitata all’interno di questo evento mondiale.

Il primo intervento di apertura della conferenza è riservato proprio a loro: Emiliano e Stephane hanno presentato i 30 riders che parteciperanno alla gara (provenienti da Australia, Colombia, Inghilterra, Finlandia, Spagna, Belgio, oltre ovviamente a Italia e Francia), e ringraziato in particolare Claude Michy, organizzatore del Gran Premio di Francia, e Lucio Cecchinello, Team Manager della LCR Honda MotoGP, oltre che FIM e Dorna, per aver contribuito in modo determinante alla realizzazione di questo progetto in MotoGP.

Di una cosa Emiliano e Stephane sono certi: offriranno agli addetti ai lavori e al grande pubblico uno spettacolo mai visto prima, dimostrando nel contempo che nulla è impossibile se si crede veramente in un sogno. Un messaggio importante, che va oltre lo sport.

Anche le principali istituzioni francesi dedicate al motociclismo, in particolare il Presidente della Federazione Motociclistica Francese Jacques Bolle, e il Presidente dell’ ACO Club Le Mans Pierre Fillon, si sono dette orgogliose e onorate di poter ospitare nel palcoscenico mondiale questa competizione unica, dove passione e determinazione annullano i limiti della disabilità.

Molta la curiosità del pubblico presente e degli stessi piloti della MotoGP nel vedere un video trasmesso dai monitor della sala (in una location esclusiva, sul fiume Senna a bordo del Bateauz Mouches), gli adattamenti tecnici e le soluzioni adottate dai questi piloti speciali per guidare i loro mezzi: dal gas, frizione e freno anteriore sulla manopola di sinistra, allo stivale girato al contrario, ai comandi spostati a manubrio dai piloti paraplegici, alle protesi modificate.

Grandissima attesa per questa gara dunque, che godrà della copertura televisiva e radiofonica da parte dalle principali emittenti francesi, anche attraverso i loro canali social e web: Eurosport, France TV Sport 3, RMC Info Talk Sport realizzeranno servizi e interviste dedicate.

Chissà che l’Italia, prima o poi, riesca a cogliere l’assist dei cugini transalpini.

Dona il tuo 5x1000 a DD!

Un piccolo gesto, un grande aiuto per noi!

Siamo nel periodo delle dichiarazione dei redditi, e puoi indicare Di.Di. Diversamente Disabili come beneficiario del tuo 5 x 1000

Nello spazio dedicato al sostegno del volontariato, basterà inserire il nostro Codice Fiscale 92055310467

Non costa nulla, ma per noi è un contributo fondamentale per portare avanti tutte le nostre attività dedicate ai ragazzi disabili.

Ci dai una mano anche tu?? Grazie mille in anticipo!!

Comunicato Stampa, 18 novembre 2015

Presentata oggi in EICMA la “FIMPAR – Federazione Italiana Motociclismo Paralimpico” e i programmi 2016 della Onlus Di.Di. Diversamente Disabili

Nella conferenza stampa di oggi, mercoledì 18 novembre, presso lo stand di Bridgestone Italia, il Presidente della Onlus Di.Di. Emiliano Malagoli ha annunciato importanti progetti che animeranno il futuro dell’Associazione.

Le ambizioni dei Di.Di., che registra un costante aumento del movimento di ragazzi disabili appassionati alle due ruote, sono sempre più elevate e un emozionato Malagoli  ha annunciato numerose novità alla presenza di amici e testimonial, potendo contare anche sulla presenza della madrina dell’associazione Annalisa Minetti.

L’inconfondibile voce di Giovanni di Pillo ha aperto la conferenza salutando i tanti ospiti presenti, da Lucio Cecchinello, Dario Marchetti, ed ai piloti Niccolò Canepa e un convalescente Alex De Angelis, che non ha voluto rinunciare a questo importante appuntamento.

Anche Beppe Convertini, conduttore-attore e grande amico della Minetti, impegnato in numerose campagne sociali, è voluto entrare in contatto con una nuova realtà sempre più riconosciuta anche nel mondo dello spettacolo.

La grande novità per il 2016 è stata anticipata al pubblico e alla stampa con un video (disponibile qui sotto) che ha raccontato in pochi minuti la nascita e la crescita del progetto Di.Di. nei suoi tre anni di attività, culminati nell’ultima importante pagina della sua storia: la costituzione della “FIMPAR – Federazione Italiana Motociclismo Paralimpico” a cui Luca Pancalli, Presidente del CIP-Comitato Italiano Paralimpico, ha dato il benvenuto con un videomessaggio trasmesso in conferenza di cui riportiamo un estratto: “È con grande piacere che saluto la nascita della Federazione Italiana Motociclismo Paralimpico  perché si unisce, al grande pianeta dello sport paralimpico, una opportunità in più. E’ evidente che si spostano sempre più avanti i limiti e le frontiere oggi inesplorate  di ciò che un ragazzo o una ragazza disabile possono fare nella dimensione sportiva. L’importante è che ciò avvenga in assoluta sicurezza ed è per questo che io sarò ben lieto come Comitato Italiano Paralimpico, in accordo con la Federazione che oggi nasce ma soprattutto con la Federazione Motociclistica Italiana, di aprire un tavolo affinché  vengano sviscerati tutti gli aspetti legati alla sicurezza dell’attività”.

Tante, tantissime le congratulazioni anche dal mondo dello sport e della televisione che sono arrivate attraverso dei videomessaggi trasmessi durante la conferenza: da Giancarlo Leone, Direttore di Rai 1, a Giusy Versace, atleta paralimpica e presentatrice della “Domenica Sportiva”, a Marcello Cirillo, cantante e presentatore de “I fatti vostri” su Rai 2, a Manuela Olivieri Mennea, moglie dell’indimenticato Pietro, a Fabrizio Macchi, ciclista paralimpico.

Dopo aver ricevuto il benvenuto nel mondo Paralimpico, Emiliano Malagoli ha preso la parola, manifestando tutta la propria determinazione nel portare avanti questo nuovo progetto. “La collaborazione ricevuta da FMI-Federazione Motociclistica Italiana ha permesso a Di.Di. in questi anni di poter svolgere attività agonistica e sportiva sotto l’egida della stesa FMI” ha detto Malagoli “le particolarissime esigenze dei piloti disabili, in primis quelle relative alla loro sicurezza, hanno reso necessario la creazione di un nuovo soggetto che abbia una specificità tale da poterli rappresentare nelle sedi competenti. Determinante per questo prestigioso traguardo anche il contributo apportato dall'Automobile Club Roma: siamo onorati della loro presenza all'interno della FIMPAR: il loro supporto è determinante per il progetto Patenti AS, grazie al quale abbiamo rilasciato in poco meno di un anno ben 15 patenti. La volontà di FIMPAR è quella di dare una possibilità a quelle centinaia di disabili appassionati delle due ruote e salvaguardare un principio cardine della nostra costituzione, ovvero l'uguaglianza dei diritti. E’ proprio questa la ragione che aspiriamo ad ottenere un riconoscimento ai fini sportivi da parte del  CIP  e siamo assolutamente certi della volontà delle istituzioni di lavorare congiuntamente a noi per arrivare a colmare un vuoto giuridico che riguarda il binomio disabili/due ruote. ”.

Sono stati poi presentati gli altri progetti 2016, che vedono l’avvio di nuovi corsi di guida in collaborazione con il circuito Tazio Nuvolari di Cervesina (PV). Sono già tre gli appuntamenti in calendario in cui i ragazzi disabili potranno usufruire delle moto adattate della Scuola per imparare i primi rudimenti o migliorare le proprie prestazioni in pista. In base al tipo di disabilità, a seguirli saranno gli stessi piloti Di.Di. che corrono da tempo nei campionati nazionali e che hanno acquisito grande esperienza di adattamenti dei mezzi e delle protesi per guidare al meglio e in sicurezza.

I corsi vedranno la partecipazione di un istruttore d’eccezione. Nicola Dutto, pilota paraplegico professionista che quest’anno ha conquistato il 4° posto assoluto nella  Coppa del mondo Baja, curerà personalmente i ragazzi paraplegici interessati a risalire in sella: una Honda NC 700 e un KTM Superduke 990 adattate con un sistema di rotelle posteriori garantiranno la piena sicurezza degli allievi.

Il programma del 2016 si arricchisce poi con la presentazione di Annalisa Minetti di “Never Give Up, un format televisivo studiato per offrire informazioni, idee e soluzioni a chi ha una disabilità e vuole tornare a guidare in moto per semplice passione o per facilitare i propri spostamenti. Il nuovo format prevede approfondimenti dedicati ai disabili tra sport, gare, corsi di guida, patenti speciali, adattamenti, normative per tornare a inseguire i propri sogni. Il programma, prodotto da A&M Media Division, interamente ideato e condotto dalla Minetti e da Chiara Valentini, segretario della Onlus, si svilupperà in 20 puntate e verrà ospitato su AutomotoTV, canale 148 della piattaforma SKY.

Il 2016 si appresta quindi ad essere un’altra stagione intensa, ricca di attività ed emozioni, per questa Onlus che del “Never Give Up” ha fatto il suo motto.


Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Diversamente Disabili - C.F. 92055310467 - diversamentedisabili@gmail.com